25
mag

Per “Big Data”, letteralmente, si intende un enorme volume di dati raccolti in un database. Se vogliamo essere più precisi però, quando parliamo di “Big Data” dobbiamo fare riferimento al processo di: raccolta, organizzazione e analisi di questi dati.

 

Le tre parole chiave che caratterizzano i big data sono: volume (devono essere tanti), velocità (devono essere elaborati in tempi rapidi) e varietà. Tutto questo è reso possibile dalle nuove tecnologie informatiche che permettono di elaborare dati con precisione e tempistiche impensabili fino a pochi anni fa.

 

BIG DATA_COMPUTER

 

Quali sono i dati utili per un comprensorio?

 

I comprensori sciistici, rispetto ad altre attività, hanno un enorme vantaggio nell’approcciarsi al mondo dei big data e dell’analisi di questi dati. I sistemi RFID infatti, sono una fonte preziosa di dati che vengono automaticamente salvati nei database del comprensorio. Non bisogna fare altro che organizzarli, elaborarli e interpretarli, grazie all’aiuto di software e professionalità specifiche.

 

I comprensori possono inoltre raccogliere dati tramite le ricerche online di skipass da parte degli sciatori e possono integrare questi dati con quelli relativi alle condizioni meteo e al calendario (festività, fine settimana ecc.).

 

A differenza di altri settori del turismo, per i quali è difficile e oneroso ottenere dati cospicui sul flusso dei visitatori, l’industria della neve questi dati li ha già, anche se spesso non vengono sfruttati adeguatamente.

 

 

Quali sono i benefici per un comprensorio che usa i Big Data?

 

L’analisi dei big data serve, essenzialmente, ad avere una visione più chiara circa l’andamento del comprensorio. L’uso dei dati facilita il lavoro di chi gestisce la struttura, rendendo i processi decisionali più efficienti, efficaci e tempestivi.

 

Inoltre, grazie ai dati raccolti, i comprensori possono migliorare le attività di marketing e promozione in base ai tipi di clienti (es. residenti, turisti di prossimità, tipi di sciatori ecc.). Questo permette anche di migliorare la comunicazione e rendere più efficaci le campagne di marketing online.

 

È infine possibile compiere analisi predittive. Basandosi sui trend e su dati storici si possono infatti prevedere il flusso di sciatori e il loro comportamento, per non farsi trovare impreparati.

 

PER APPROFONDIRE LEGGI ANCHE L’ARTICOLO: 5 MODI IN CUI I BIG DATA AIUTANO I COMPRENSORI SCIISTICI

Big Data_pc

Come si analizzano i dati?

 

Per analizzare i dati e trarne informazioni servono essenzialmente due elementi: un software adatto e una persona che sia capace di leggere i dati e interpretarli correttamente. Il software serve per organizzare i dati, elaborarli e mostrarli all’utente in maniera chiara e immediata, in modo da poter essere letti e sfruttati per migliorare le performance del comprensorio sciistico.

 

SkipassGo ha sviluppato una piattaforma di analisi proprietaria che semplifica la lettura dei dati, integrando diverse fonti di dati come dati meteo, eventi e ricerche online rendendoli intellegibili anche ad un utente inesperto. Il team di SkipassGo inoltre si compone di esperti nell’analisi dei dati che possono guidare il gestore del comprensorio nella lettura, fornendogli utili consigli e pratiche soluzioni adatte all’obiettivo da raggiungere.

 

 

 


www.skipassgo.com
Analisi dati per i comprensori sciistici